Garantire una giustizia climatica

Documento di posizione di Caritas

Per chi vive nei Paesi in via di svi luppo la crisi climatica appartiene già oggi all’amara realtà. Qui i più colpiti sono i poveri, spesso donne e bambini, piccoli agricoltori, popoli indigeni non ché le persone che vivono nelle baraccopoli o su isole lentamente sommerse dal mare. Le popolazioni indigenti che subiscono maggior mente gli effetti del riscaldamento globale sono quelle che meno hanno contribuito a creare il fe nomeno. Non dispongono infatti delle capacità e dei mezzi necessari per proteggersi da periodi di siccità, alluvioni e uragani, né possono ricorrere ad aiuti sociali, prestazioni assicurative o altri in dennizzi.

Rispetto al resto del mondo e soprattutto rispetto ai Paesi in via di sviluppo, la Svizzera ha un’im pronta climatica pro capite enorme. Altrettanto grande è quindi la sua responsabilità a contenere il cambiamento climatico globale e a gestire le con seguenze negative del riscaldamento ambientale. Serve giustizia climatica: a livello nazionale, la Svizzera deve promuovere il cambiamento sociale e ambientale dell’economia e della società non ché ridurre l’impatto climatico entro il 2040. Allo stesso tempo deve aumentare il sostegno (finan ziario) alle popolazioni più povere affinché anche loro riescano a mettere in atto la trasformazione necessaria e possano adeguarsi meglio agli effetti devastanti del riscaldamento ambientale. Più sarà stretta la cooperazione tra le Nazioni nel li mitare l’aumento della temperatura media globale a 1,5 gradi, più riusciranno a gestire le conseguenze del fenomeno.

Download

«In futuro la Svizzera deve pertanto
riconoscere la sua responsabilità globale
e divenire parte della soluzione nella
lotta contro la crisi climatica. A tale scopo
è tenuta a garantire la giustizia climatica a livello nazionale e nei confronti dei
Paesi più poveri e più esposti ai cambiamenti climatici nel sud del mondo.»

Garantire una giustizia climatica

«In futuro la Svizzera deve pertanto riconoscere la sua responsabilità globale e divenire parte della soluzione nella lotta contro la crisi climatica. A tale scopo è tenuta a garantire la giustizia climatica a livello nazionale e nei confronti dei Paesi più poveri e più esposti ai cambiamenti climatici nel sud del mondo.»

Download (pdf, 195.35 KB)

Angela Lindt

Leiterin Fachstelle Entwicklungs- und Klimapolitik

+41 41 419 23 95alindt@caritas.ch

Immagine principale: © Joshua Smith