Caritas Schweiz https://www.caritas.ch/ it-ch Caritas raccomanda un Sì alla revisione della legge sul CO2

Per ragioni legate alla politica di sviluppo, Caritas Svizzera ha deciso di promuovere il Sì per la votazione relativa alla legge sul CO2. Il cambiamento climatico costituisce una minaccia per l’esistenza di molte persone nei Paesi più poveri...

]]>
La riduzione dei premi non basta più per combattere la povertà e deve essere aumentata

Negli ultimi 20 anni i premi delle casse malati sono raddoppiati, contrariamente ai salari e alle riduzioni dei premi che non hanno tenuto il passo con questa evoluzione. Per le famiglie a basso reddito l’onere non è più sostenibile.

]]>
Guerra in Siria: un dramma senza fine

Dopo dieci anni di guerra, in Siria e nei Paesi limitrofi l’aiuto umanitario è ancora di vitale importanza per sopravvivere. Dall’inizio della crisi, Caritas Svizzera ha realizzato programmi di aiuto per 76 milioni di franchi e continua a impegnarsi per sostenere gli sfollati di guerra e le persone colpite dalla povertà. Assistiamo giorno dopo giorno alla grande emergenza e siamo consapevoli della necessità di agire con urgenza. Per questo motivo chiediamo alla Svizzera di aumentare l’impegno nella regione di guerra e di riconoscere lo status di rifugiato agli 8500 siriani ammessi provvisoriamente.

]]>
Povertà a causa della crisi del coronavirus: il peggio deve ancora arrivare

Le conseguenze sociali della pandemia sono ben lungi dall’essere superate. La situazione è sempre più grave. Il numero delle persone in difficoltà che si rivolgono ai consultori sociali di Caritas resta costantemente elevato. Tra le persone colpite prevale una crescente mancanza di prospettive. Allo stesso tempo, il tasso di disoccupazione sta raggiungendo i massimi storici. Caritas chiede con urgenza di prorogare le misure di sostegno ai soggetti socialmente fragili fino alla fine della crisi, così da garantire loro i mezzi di sussistenza.

]]>
Peter Marbet è il nuovo direttore di Caritas Svizzera

Per Peter Marbet, che ha assunto la direzione di Caritas Svizzera a inizio gennaio, è prioritario continuare ad aiutare le persone povere, soprattutto perché sono le più colpite dalle conseguenze economiche della crisi da coronavirus. I soggetti indigenti dovrebbero ricevere il sostegno necessario e l’ascolto dell’opinione pubblica e del mondo politico in questo difficile momento.

]]>
Caritas migliora le condizioni di vita dei rifugiati bloccati in Bosnia-Erzegovina

Più di 10 000 persone dirette verso l’Europa occidentale sono bloccate in Bosnia-Erzegovina. I rifugiati e i migranti vivono per lo più in condizioni catastrofiche e l’inverno ...

]]>
La crisi del coronavirus esclude ulteriormente i poveri dalla società

La pandemia ha evidenziato con quanta rapidità molte persone in Svizzera si ritrovano in difficoltà finanziarie. Già prima dell’emergenza sanitaria, oltre mezzo milione di persone vivevano nell’indigenza e ora sono relegate ai margini della società. L’Almanacco sociale recentemente pubblicato da Caritas Svizzera mostra come e perché la povertà porta all’esclusione e cosa si può fare per contrastare questo problema.

]]>
La crisi del coronavirus accresce la povertà in Svizzera

Già prima della pandemia la Svizzera contava 660 000 persone colpite dalla povertà. La crisi ha ulteriormente aggravato, e in molti casi palesato, il fenomeno della povertà nel nostro Paese. In risposta all’aumento del numero dei disagiati, Caritas si attiva a favore della popolazione svizzera con la più grande iniziativa di aiuto della sua storia. L’esperienza con le persone bisognose mette in luce le lacune esistenti nel tessuto di protezione sociale. Caritas Svizzera chiede pertanto alla Confederazione e ai Cantoni di introdurre pagamenti diretti a livello nazionale, sulla base del sistema delle prestazioni complementari, e di portare l’indennità per lavoro ridotto al 100 per cento per le persone che vivono una situazione di precarietà. 

]]>
Mutilazioni genitali femminili: migliore protezione e supporto per donne e ragazze

Secondo le stime, in Svizzera vivono circa 22 000 donne e ragazze che hanno subito o corrono il rischio di subire una mutilazione genitale. Nel rapporto relativo al postulato pubblicato oggi dal Consiglio federale si valuta con quali misure donne e ragazze possano essere tutelate meglio da tali pratiche. La Rete svizzera contro le mutilazioni genitali femminili apprezza molto l’orientamento del rapporto sul postulato. Alle parole devono però ora seguire i fatti, affinché le ragazze a rischio in Svizzera siano più protette e le donne e ragazze già mutilate ricevano un’assistenza medica orientata alle loro esigenze specifiche.

]]>
Iniziativa di beneficenza natalizia Migros 2020

Anche quest’anno con la sua campagna di donazione natalizia la Migros intende nuovamente aiutare le persone più indigenti in Svizzera. I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di Caritas Svizzera e di altre organizzazioni umanitarie.

]]>
Caritas consiglia di approvare l’iniziativa popolare per imprese responsabili

Il 29 novembre la Svizzera è chiamata a esprimersi sull’iniziativa popolare «Per imprese responsabili – a tutela dell’essere umano e dell’ambiente» che si impegna per la tutela dei diritti umani e il rispetto delle norme ambientali internazionali nel Sud del mondo...

]]>
Monitoraggio della povertà: basi per una lotta efficace contro la povertà

Molti Cantoni non sanno in che misura la loro popolazione sia colpita dalla povertà e quali gruppi siano particolarmente a rischio di povertà. A causa di questa immagine frammentaria non è infatti possibile prevenire e combattere efficacemente il fenomeno...

]]>
Cooperazione allo sviluppo: il pacchetto finanziario non è sufficiente

Il Parlamento ha approvato la strategia di cooperazione internazionale (CI) per il periodo 2021-2024. Caritas accoglie con favore l’orientamento generale e le future priorità tematiche dell’aiuto allo sviluppo.

]]>
Sempre più persone soffrono la fame – la Svizzera non può restare indifferente!

Una persona su undici è denutrita. Da alcuni anni la fame si sta diffondendo di nuovo in tutto il mondo. Attualmente l’emergenza coronavirus sta peggiorando ulteriormente la situazione e mettendo in difficoltà milioni di persone...

]]>
Caritas invita il Consiglio degli Stati ad agire

Molte persone in Svizzera sono finite nella trappola della povertà a causa dell’emergenza coronavirus. Finora la politica non ha intrapreso molto per sostenere i gruppi particolarmente a rischio. Nella sessione autunnale, il Consiglio degli Stati tratta ora vari interventi volti a illustrare come aiutare in modo efficace le persone colpite. Caritas ritiene che debbano essere adottate misure di sostegno.

]]>
Insieme per aiutare le famiglie durante la crisi dovuta al Coronavirus: ALDI SUISSE devolve 158 800 franchi svizzeri a Caritas Svizzera

A maggio, ALDI SUISSE e Caritas Svizzera hanno lanciato una raccolta fondi per dare un aiuto alle famiglie che si trovano in difficoltà economiche a causa del Coronavirus...

]]>
Un passo importante per una politica efficace di lotta alla povertà

Il Consiglio nazionale ha approvato oggi l’introduzione di un monitoraggio periodico della situazione della povertà in Svizzera. Dopo che il Consiglio degli Stati aveva già presentato la stessa richiesta...

]]>
Caritas offre aiuti transitori a 6000 persone

Dall’inizio della crisi dovuta al coronavirus, Caritas Svizzera e le organizzazioni Caritas regionali hanno fornito aiuti transitori a circa 6000 persone per oltre 2 milioni di franchi e distribuito buoni acquisto utilizzabili nei mercati Caritas per un valore di 200 000 franchi. Particolarmente bisognose di sostegno sono le persone che prima della crisi riuscivano a mantenersi al di sopra della soglia di povertà con le proprie forze, ma che ora si trovano in difficoltà a causa delle perdite a livello di reddito.

]]>
Gli interventi parlamentari chiedono di sostenere i meno abbienti

L’appello per un sostegno mirato alla classe media e alle persone colpite dalla povertà formulato da Caritas durante la crisi del coronavirus è stato ascoltato dai politici. Vari interventi su misure centrali volte a sostenere i più deboli nella società sono oggetto di discussioni del Parlamento.

]]>
Crisi da coronavirus: Caritas propone pagamenti diretti di 1000 franchii

Le misure di sostegno messe in atto dal Consiglio federale per far fronte all’emergenza coronavirus presentano gravi lacune poiché non tengono in debita considerazione le persone con i redditi più bassi e quelle che vivono in condizioni di povertà in Svizzera...

]]>
Il trattamento del coronavirus dovrebbe essere gratuito per le persone bisognose

In caso di sospetta infezione da nuovo coronavirus, tutte le persone in Svizzera dovrebbero potersi sottoporre alle cure senza preoccupazioni. In una missiva urgente indirizzata al Consigliere federale Alain Berset, Caritas Svizzera chiede...

]]>
Idlib, Siria: oltre 950 000 persone in stato di estrema indigenza

La violenza e la sofferenza per le persone in Siria sembrano non avere fine: da dicembre 2019 la nuova escalation di violenza nella Siria nordoccidentale ha costretto oltre 950 000 persone alla fuga. La situazione umanitaria è disastrosa...

]]>
Con la crisi climatica la cooperazione allo sviluppo è ancora più importante

Ieri in serata il Consiglio federale ha approvato la futura strategia della cooperazione internazionale (CI). Di fronte al fallimento della politica nella risoluzione dei conflitti di lunga durata e delle espulsioni forzate nonché nella lotta al cambiamento climatico, la CI sta acquisendo un’importanza...

]]>
Aumentare gli investimenti nella cooperazione internazionale 2021-2024

Per l’ennesima volta la Confederazione chiude l'esercizio con un’eccedenza miliardaria. È quindi giunta l’ora di investire di più nella cooperazione internazionale. Tra il 2021 e il 2024 Caritas prevede un netto aumento dei mezzi per gli aiuti umanitari e la cooperazione allo sviluppo.

]]>
Caritas sollecita una politica estera in materia di migrazione fondata su un approccio umano e orientato alle cause

Le condizioni continuano a essere precarie in Libia e in Bosnia, nel Mediterraneo o sulle iso-le dell’Egeo in Grecia. L’Unione Europea (UE) è ben lungi dal trovare una soluzione alla crisi dei rifugiati e dei migranti. 

]]>
Proteggere le ragazze dalle mutilazioni genitali femminili

Il 6 febbraio si celebra la Giornata mondiale contro le mutilazioni genitali femminili (MGF). Le mutilazioni genitali femminili sono una realtà anche in Svizzera. Le ultime stime parlano di circa 22 000 donne e ragazze vittime o a rischio di MGF.

]]>
Apertura del nuovo mercato Caritas di Bienne

Oggi ha aperto i battenti il nuovo mercato Caritas di Bienne. Le persone colpite dalla povertà possono così acquistare generi alimentari e articoli per l’igiene a prezzi vantaggiosi anche nella città che registra il maggior numero di beneficiari dell’aiuto sociale in Svizzera. 

]]>
Il tasso di povertà resta elevato – forte aumento della povertà infantile

In Svizzera 660 000 persone, ossia il 7,9 per cento della popolazione, vivono in condizioni di povertà. In base alle cifre per il 2018 pubblicate oggi dall’Ufficio federale di statistica (UST) la situazione continua a essere tesa...

]]>
La Svizzera non riesce a ridurre la povertà

Anche a fronte della buona situazione congiunturale negli ultimi anni e del tasso di disoccupazione ai minimi storici, la Svizzera non è riuscita a ridurre la povertà: da cinque anni a questa parte il numero di persone che vivono in condizioni di povertà continua ad aumenta-re. Il rischio di dipendere dall’aiuto sociale cresce già a partire dai 46 anni. Nell’Almanacco sociale recentemente pubblicato da Caritas Svizzera autorevoli esperti illustrano come l’aiuto sociale possa essere radicato meglio nel sistema di sicurezza sociale.

]]>
Caritas lancia l’allarme sulla povertà infantile in Svizzera: il Consiglio federale e il Parlamento devono agire

Più di 100 000 bambini sono colpiti dalla povertà in Svizzera. Malgrado l’aumento del fenomeno registrato negli ultimi anni, la Confederazione non manifesta alcuna volontà di agire. Il Consiglio federale affida la lotta alla povertà ai cantoni, il che genera delle disparità a livello di opportunità. L’esempio di quattro cantoni precursori dimostra che è possibile contrastare la povertà infantile attraverso l’adozione di misure efficaci. Caritas esorta il nuovo Parlamento ad assumere con urgenza un ruolo guida e a istituire un quadro giuridico per combattere il problema sul piano nazionale.

]]>
Iniziativa di beneficenza natalizia Migros 2019

La Migros ha lanciato anche quest’anno la sua campagna di donazione contro la solitudine e la povertà in Svizzera. I fondi raccolti saranno destinati ai progetti assistenziali di cinque organizzazioni – tra cui Caritas Svizzera – che aiutano le persone svantaggiate a uscire dall’isolamento.

]]>
Aiuti d'emergenza alle vittime del grave sisma in Albania

Caritas sostiene le vittime del grave terremoto che ha colpito l’Albania. L’organizzazione umanitaria ha garantito un contributo di 500 000 franchi e assiste Caritas Albania, già intervenuta prontamente dopo il sisma per prestare i primi soccorsi.

]]>
Aiuto per le vittime degli incendi in Amazzonia

I roghi nella foresta pluviale amazzonica sono una catastrofe ecologica e sociale che interessa tutto il mondo. Le conseguenze per l’uomo e la natura sono enormi, così come i danni nelle zone colpite. A subirne i danni sono diverse migliaia di persone nella sola Bolivia. Caritas Svizzera presta aiuti di emergenza in collaborazione con organizzazioni partner locali.

]]>
I fallimenti del Consiglio degli Stati in materia di politica climatica

Il Consiglio federale intende rendere la Svizzera climaticamente neutra entro il 2050. Ciò richiede una legge sul CO2 ambiziosa ed efficace. Il disegno di legge approvato oggi dal Consiglio degli Stati è troppo incoerente, anche se mira nella giusta direzione. Il Consiglio degli Stati non riesce a richiamare alle proprie responsabilità la piazza finanziaria svizzera. Mancano inoltre fondi supplementari per aiutare i Paesi più poveri a proteggere il clima e ad adattarsi alle conseguenze del riscaldamento globale.

]]>
Per combattere efficacemente la povertà in Svizzera, occorre un monitoraggio della povertà a livello nazionale

La Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura chiede in una mozione l’introduzione di un monitoraggio periodico relativo alla situazione della povertà in Svizzera. L’intervento parlamentare depositato in Consiglio degli Stati sarà trattato giovedì 19 settembre. Caritas Svizzera chiede al Consiglio degli Stati di sostenere la richiesta. Secondo Caritas, i risultati ottenuti da un monitoraggio a livello nazionale sono un presupposto fondamentale per una lotta efficace contro la povertà.

]]>
Caritas Svizzera chiede una strategia globale per l’Africa

Caritas Svizzera ritiene che la Svizzera debba agire in modo incisivo per quel che concerne la politica nei confronti dell’Africa. L’attuale politica economica presenta caratteristiche di sfruttamento, la politica migratoria è caratterizzata dall’isolamento e la cooperazione allo sviluppo risulta sottofinanziata. Secondo Caritas per l’Africa è necessaria una strategia globale in grado di consentire un incontro tra pari.

]]>
Caritas inizia la ricostruzione a Sulawesi

Dieci mesi dopo la grande catastrofe abbattutasi sulla regione di Palu, in Indonesia, Caritas Svizzera avvia una nuova fase del suo aiuto alla popolazione colpita e ripristina in cinque villaggi la rete idrica per 1100 economie domestiche. 525 famiglie possono inoltre guadagnare un reddito aggiuntivo grazie ai lavori di sgombero.

]]>
La povertà è aumentata del 10 per cento : la Svizzera ha bisogno di una politica vincolante in materia di povertà

Secondo le cifre pubblicate in data odierna dall’Ufficio federale di statistica (UST), in Svizzera 675 000 persone sono colpite dalla povertà. Il numero dei poveri è quindi passato dal 7,5 all’8,2 per cento della popolazione ...

]]>
L’obiettivo della cooperazione allo sviluppo: lottare contro la povertà

Il Consiglio federale ha formulato come intende strutturare la cooperazione internazionale svizzera negli anni a venire. Nella consultazione del Messaggio Caritas Svizzera sottolinea ...

]]>
Le donne sono più colpite dalla povertà

La disuguaglianza tra i sessi è corresponsabile per la povertà in Svizzera. Servono finalmente chiare regole per la parità salariale. La famiglia, il lavoro e il perfezionamento professionale devono inoltre poter essere conciliati. Caritas s’impegna proprio per questo.

]]>
Il Prix Caritas va in Brasile

Frei Adailson Quintino dos Santos e Lucimar Correa dell’organizzazione São Martinho sono stati onorati del Prix Caritas 2019 a Lucerna. La segretaria di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Pascale Baeriswyl ha reso omaggio all’impegno dei premiati che da decenni si attivano per la protezione dei bambini e dei giovani nonché per i diritti dei minori in Brasile. Al centro delle loro azioni ci sono i bambini e i giovani svantaggiati che vivono in strada a Rio de Janeiro ed esposti alla violenza. 

]]>
ALDI SUISSE devolve 100 000 franchi a Caritas Svizzera

Dal 2012 ALDI SUISSE sostiene l’organizzazione Caritas Svizzera nella lotta alla povertà infantile e famigliare. Martedì 28.05.2019, presso la Sede centrale di ALDI SUISSE a Schwarzenbach, Timo Schuster – Country Managing Director di ALDI SUISSE – ha consegnato al Direttore di Caritas Hugo Fasel un assegno di beneficenza del valore di 100 000 franchi svizzeri. L’importo verrà devoluto al fondo per le famiglie colpite o minacciate da povertà.

]]>
Caritas Svizzera accoglie con favore la consultazione sull’aiuto allo sviluppo

Caritas Svizzera accoglie favorevolmente il fatto che con questa procedura di consultazione il Consiglio federale offra una piattaforma per un ampio dibattito sulla cooperazione allo sviluppo. È necessario un dibattito pubblico...

]]>
La Svizzera deve investire nel futuro della Siria mettendo in campo un’offensiva educativa nel settore edile

Dopo otto anni di guerra, gli aiuti umanitari in Siria e nei dintorni rimangono vitali per la sopravvivenza. Caritas Svizzera ha investito oltre 40 milioni di franchi negli ultimi otto anni e ora ha incrementato il proprio impegno...

]]>
Caritas Svizzera aumenta gli aiuti per il Mozambico a 2 milioni di franchi

Il Mozambico lotta contro le conseguenze del ciclone devastante Idai. Secondo un bilancio ufficiale il numero delle vittime sale ormai a oltre 500. Ed ecco che incombe una nuova minaccia,
quella delle epidemie ...

]]>
Incremento della domanda nei mercati Caritas

Presso i mercati Caritas le persone in situazione di disagio sociale possono acquistare generi alimentari e prodotti di consumo quotidiano a prezzi fortemente ribassati. La necessità di questi acquisti è in rialzo: nel 2018 il fatturato registrato nei 21 negozi è salito del 3,6 per cento attestandosi a 13,1 milioni di franchi. I mercati Caritas sono quindi un elemento importante per contrastare la povertà in Svizzera. 

]]>
Più fondi per l’aiuto allo sviluppo: un’esigenza necessaria e percorribile

La Confederazione ha registrato nuovamente un avanzo di quasi tre miliardi di franchi. Ciò è dovuto non da ultimo a un programma di risparmio di diverse centinaia di milioni di franchi, di cui un quarto a ...

]]>
Mutilazioni genitali femminili: garantire protezione e assistenza

In Svizzera le stime parlano di circa 15’000 donne e ragazze vittime o a rischio di mutilazioni genitali femminili. Queste donne hanno il diritto di essere protette e di ricevere un’assistenza adeguata.

]]>
Caritas aumenta gli aiuti per l’Indonesia a tre milioni di franchi
Resta alto il numero delle persone tuttora senza casa e senza reddito dopo il terremoto e lo tsunami che a fine settembre 2018 hanno travolto la regione del Sulawesi centrale, in Indonesia... ]]>
L’aiuto sociale non copre più il minimo esistenziale
Le mozioni avanzate a livello politico in più cantoni chiedono tagli all’aiuto sociale. Uno studio reso noto oggi evidenzia che già il fabbisogno di base attuale è troppo basso per garantire il minimo esistenziale... ]]>
Caritas Svizzera aiuta chi è in difficoltà dopo la frana caduta a Bondo

La frana caduta dal Pizzo Cengalo, nel Sud dei Grigioni, ha provocato una catastrofe la cui dimensione non è ancora completamente definita. Caritas Svizzera aiuta chi si trova in grave difficoltà.

]]>
Una piattaforma informativa sulle mutilazioni genitali femminili

In Svizzera 14 700 donne e ragazze sono vittime o minacciate dalle mutilazioni genitali femminili. Queste persone hanno il diritto di essere tutelate e sostenute. Per la prima volta una piattaforma a livello nazionale offre informazioni importanti per le donne vittime o minacciate nonché per i professionisti, contribuendo in tal modo alla prevenzione di tali pratiche. 

]]>