Catastrofe nella regione amazzonica

Aiuto per le vittime degli incendi in Amazzonia

I roghi nella foresta pluviale amazzonica sono una catastrofe ecologica e sociale che interessa tutto il mondo. Le conseguenze per l’uomo e la natura sono enormi, così come i danni nelle zone colpite. A subirne i danni sono diverse migliaia di persone nella sola Bolivia. Caritas Svizzera presta aiuti di emergenza in collaborazione con organizzazioni partner locali.

 

Gli incendi boschivi in Amazzonia hanno devastato 5,4 milioni di ettari di foresta pluviale, campi e pascoli, ucciso numerosi animali e distrutto i mezzi di sostentamento di decine di migliaia di persone. 

Le fiamme hanno distrutto i campi e il sistema per l’approvvigionamento dell’acqua potabile e hanno compromesso la salute

«Coltivavamo arachidi, riso, yucca e agrumi. Il fuoco ha bruciato tutto. Non so come nutrire i miei figli» dice Noemí Mamani di Concepción, nel dipartimento particolarmente colpito di Santa Cruz, al confine con il Brasile. Gran parte delle persone vive di agricoltura. «Le fiamme hanno distrutto fino all’80 per cento del raccolto e sono morti anche piccoli animali come maiali, polli e anatre con i quali conseguivano un reddito minimo» dice Sheyla Martínez, direttrice dell’organizzazione CIPCA, che sostiene le famiglie di piccoli contadini residenti a Santa Cruz. La distruzione del terreno agricolo ha conseguenze pesantissime poiché le famiglie non hanno potuto effettuare la semina durante la stagione delle piogge nel mese di settembre. Migliaia di bovini sono morti e quelli sopravvissuti non hanno più pascoli. Si prevede una carenza di cibo.A essere maggiormente colpita è la popolazione indigena. Oltre a distruggere i mezzi di sostentamento e compromettere l’approvvigionamento di acqua potabile in molti luoghi, gli incendi hanno causato danni anche alla salute. Molte persone soffrono di problemi alle vie respiratorie e avvertono un bruciore agli occhi, disturbi causati dal fumo e dalla cenere. 

 
 

Caritas ha prestato aiuti d’urgenza nella lotta contro il fuoco, installa cisterne e distribuisce medicamenti

Caritas Svizzera ha preso l’iniziativa e istituito un programma di aiuto d’emergenza. Può contare sulla collaborazione con le organizzazioni locali della società civile che a Santa Cruz si impegnano nel sostegno all’agricoltura e nella tutela ambientale e quindi conoscono molto bene le preoccupazioni e i bisogni della popolazione colpita dalla catastrofe.

Come primo soccorso abbiamo fornito al corpo locale dei vigili del fuoco delle mascherine e altri dispositivi di protezione come pure del cibo da distribuire ai coraggiosi volontari. Erano mal equipaggiati, spesso lavoravano fino all’esaurimento delle proprie forze e mettevano a rischio la loro salute. «Quando è arrivato il fuoco, noi tutti – uomini, donne e bambini – abbiamo cercato di spegnerlo immediatamente con dei bastoni, con acqua, con tutto quello che avevamo. Ma il vento soffiava troppo forte» racconta María del Carmen Roca. Solamente le precipitazioni iniziate il 6 ottobre sono riuscite a spegnere la maggior parte dei focolai in Bolivia.

Nell’ambito dell’aiuto d’emergenza, Caritas installa cisterne sul posto per garantire l’approvvigionamento di acqua potabile. Riceve anche supporto per la valutazione del fabbisogno di medicinali destinati alle persone colpite e la relativa distribuzione attraverso il centro regionale di aiuto d’emergenza.

È in fase di pianificazione un sostegno sul lungo periodo

Le vittime di questa catastrofe si trovano di fronte all’oneroso compito di ripristinare i loro mezzi di sostentamento. Caritas offrirà loro sostegno durante questa fase e attualmente sta lavorando a un progetto di follow-up. Le vie di accesso sono bloccate e devono essere sgomberate. I gruppi indigeni e le famiglie di piccoli contadini hanno abbandonato le zone in cui vivevano per sfuggire al fuoco. Nel peggiore dei casi non vi potranno fare ritorno e dovranno essere trasferiti in altri posti. Un altro obiettivo è rafforzare la resilienza delle comunità, delle organizzazioni partner, delle amministrazioni comunali e del dipartimento di Santa Cruz in modo che siano più preparati a reagire a calamità di questo genere.

Con il suo aiuto Caritas Svizzera vuole incoraggiare anche tutte le persone e le organizzazioni che si attivano per la protezione della foresta pluviale.

 

La sua donazione

 
[Übersetzen auf Italian] Ersatzinhalt-Startseite-Standard-DE
 
 

Caritas Svizzera
Adligenswilerstrasse 15
Casella postale
CH-6002 Lucerna

 

PC 60-7000-4
IBAN CH69 0900 0000 6000 7000 4
Le donazioni possono essere detratte dalle tasse.