Il desiderio di diventare meccanico

Ciad

Il Ciad è uno dei Paesi più poveri al mondo. Per molte persone è impossibile imparare un mestiere che permetterebbe di uscire dalla povertà. Caritas Svizzera sostiene la formazione professionale dei giovani per migliorare il loro futuro.

Alain Mendjiormel ha 30 anni e un progetto: vuole diventare meccanico di motocicli. Tuttavia, nel suo villaggio, Timbéri, e nelle vicinanze non esiste alcuna formazione in questo campo. Per molti anni vive facendo il contadino e fa tutto il possibile per nutrire sua moglie Olive e i loro quattro figli. Ma spesso il denaro non basta per arrivare a fine mese. I campi non sono più tanto fertili come un tempo e i buoi che faciliterebbero il lavoro costano caro.

Caritas Svizzera colma le lacune nelsistema di formazione professionale

Nel Sud del Ciad le possibilità professionali per i giovani come Alain sono limitate. Gran parte della popolazione non sa né leggere né scrivere. Inoltre i centri di formazione locali sono rari e costosi. Difficile sperare in un impiego fisso in questa situazione. Caritas Svizzera facilita la formazione professionale e l’accesso al mercato del lavoro in tre provincie del Sud.

Adolescenti e giovani adulti possono seguire una formazione di tre mesi in sartoria, falegnameria, meccanica per motocicli o maglieria. Alla fine ricevono l’attrezzatura di base e alcuni materiali per poter aprire la propria azienda. In workshop formativi acquisiscono le necessarie conoscenze imprenditoriali.

Alain diventa meccanico di motociclie imprenditore

Quando nella primavera 2021 Caritas cercava giovani persone interessate alla formazione in meccanica di motocicli, Alain Mendjiormel tentò la sorte: «Mi sono subito iscritto e poco tempo dopo ho concluso la formazione di tre mesi. Da allora riparo le moto dei contadini di Timbéri nella mia officina. Finalmente il guadagno basta a nutrire la mia famiglia.»

Il progetto ha destato in Alain un grande senso per gli affari. Da allora non perde occasione per conseguire guadagni supplementari. Ad esempio con la compravendita di motocicli, il commercio del miglio e fra poco l’allevamento di capre.

«Per la prima volta in vita mia posso perfino mettere qualcosa da parte.»Alain Mendjiormel

Lui e sua moglie hanno già potuto sostituire il tetto di paglia di casa loro con uno di lamiera e acquistare una capra. La coppia ha grandi idee per il futuro e vuole offrire ai figli le migliori condizioni di esistenza.

Ulteriori informazioni

Immagine principale: Alain Mendjiormel, 30 anni: «Da tempo volevo diventare meccanico, ma non era possibile. Adesso ho la mia officina.» © Simon Huber/Caritas Svizzera