Ciclone Idai in Mozambico

Caritas Svizzera aumenta gli aiuti per il Mozambico a 2 milioni di franchi

Il Mozambico lotta contro le conseguenze del ciclone devastante Idai. Secondo un bilancio ufficiale il numero delle vittime sale ormai a oltre 500. Ed ecco che incombe una nuova minaccia, quella delle epidemie: sono stati infatti notificati già più di 1000 casi di colera. 500 000 persone sono rimaste senza tetto. Considerate le gravi circostanze, Caritas Svizzera ha deciso di aumentare gli aiuti d’emergenza per il Mozambico a 2 milioni di franchi.

 

Tre Centri di Salute di Esmabama, organizzazione partner di Caritas, situati nei quartieri limitrofi di Beira, sono rimasti isolati per ben dodici giorni. I collaboratori stanno lavorando fino allo stremo delle forze eseguendo fino a 400 consultazioni al giorno. La maggior parte delle persone in cerca di aiuto soffre di dissenteria o mostra primi sintomi di malaria. Ma mancano i mezzi per le cure necessarie, in particolare i medicinali e il materiale adatto per effettuare i test per la diagnosi della malaria. Molte persone senzatetto alloggiano negli edifici scolastici danneggiati dove ricevono cibo e acqua. Caritas Svizzera sostiene l’organizzazione partner Esmabama nell’offrire aiuto di sopravvivenza a oltre 5000 persone bisognose. Sarà necessario fornire aiuti per più settimane. A tale scopo Caritas Svizzera, Caritas Germania e Caritas Austria hanno lanciato un progetto di aiuti d’emergenza comune per un ammontare pari a 600 000 franchi.

Nella regione di Manica, nell’ovest del Paese, la situazione è grave. Qui sono stati infatti distrutti circa 500 000 ettari di campi e con essi tutto il raccolto con cui avrebbe dovuto essere approvvigionato l’intero Paese. Poiché la maggior parte delle persone vive di agricoltura, senza aiuti esterni si corre il rischio di una crisi alimentare. Caritas Svizzera sta preparando un altro progetto di aiuti d’emergenza per un ammontare pari a 400 000 franchi volto a fornire generi alimentari, materiali per alloggi provvisori e beni di uso quotidiano (prodotti per l’igiene, utensili per la cucina ecc.) a circa 1500 persone.

Gli aiuti d’emergenza di Caritas Svizzera saranno distribuiti su un arco di più mesi. In seguito Caritas sosterrà la popolazione anche nella ricostruzione di una base esistenziale.

Caritas ringrazia per le donazioni a favore del conto 60-7000-4.

 

La sua donazione

 
[Übersetzen auf Italian] Ersatzinhalt-Startseite-Standard-DE
 
 

Caritas Svizzera
Adligenswilerstrasse 15
Casella postale
CH-6002 Lucerna

 

PC 60-7000-4
IBAN CH69 0900 0000 6000 7000 4
Le donazioni possono essere detratte dalle tasse.